IMG_4468.JPGCamminando stamane con Lisa, avvertivo il profumo delle braci appena riaccese, delle case che si stavano pian pino risvegliando dopo la serata dedicata al dare il benvenuto al nuovo anno il 2017. Certo questo non troverà il mondo come lo aveva trovato il compianto 2016, tanti sono stati i cambiamenti avvenuti nel frattempo, troppi:

  1. Vengono a mancare personaggi che hanno lasciato un  indelebile segno del loro passaggio terreno: David Bowie, Cohen, Prince, Michael Jackson con loro la musica e noi tutti perdiamo molto. Fidel Castro che alla fine di una vita “rivoluzionaria” passa la mano lasciando Cuba preda di tutte le mire mondiali di globalizzazione.
  2. Nel mondo ancora molte lacrime versate per pochi imbecilli che in nome di una religione interpretata a modo loro seminano morte e distruzione. Del resto morte e distruzione si celebrano con infinito successo anche in Siria e non certo in nome di fanatismo religioso.
  3. In Italia si va a votare a dicembre per un referendum che pochi hanno capito, molti non hanno voluto capire e tutti hanno abbracciato per far cascare il premier, sig Renzi, che a nome di ciò che è rimasto della sinistra (anche se mascherata da cristianità) è riuscito nell’ennesimo suicidio di Via del Nazareno. All’indomani dell’insuccesso del referendum il premier si dimette dimostrando un’integrità che stavolta nessuno chiedeva, tranne i suoi detrattori.
  4. A Roma l’avvento del nuovo sindaco Sig.ra Raggi, non produce gli effetti ventilati dai pentastellati, anzi! L’ex sindaco Marino si era dovuto dimettere per una manciata di ricevute, e per non essere riuscito a coinvolgere la politica nel gestire i poteri forti. Adesso con la Raggi le stesse situazioni, con assessori indagati, bilanci falsi, e la sua gestione fatta di non gestione anzi di rifiuto alla stessa. Da record di deficienza la rinuncia di Roma alle Olimpiadi per evitare possibili coinvolgimenti mafiosi negli appalti: ma non erano i pentastellati e l’Avvocato Signora Raggi che conoscevano tutto e sapevano tutto? Che delusione
  5. Il 2017 non conoscerà mai le terre marchigiane rubate da un devastante terremoto che imperversa in quelle terre da Agosto. Ennesime gare di solidarietà, ma tutti sappiamo quanto sia difficile gestire queste situazioni, dove la natura la fa da padrona assoluta.
  6. Per ultimo il mio personale disgusto per tutte quelle persone che applicano “il vorrei ma non posso” come loro scienza di vita: non ce la faccio più a sopportarvi, se non riuscite arrangiatevi senza usare i vostri stratagemmi fatti di meschinità.
  7. Vorrei segnalare l'album ultimo di Raphael Gualazzi con il brano Mondello Beach
Il carrello è vuoto

 

Statistiche